Riprogettare il network distributivo: le 7 innovazioni che non possono mancare

20181017 le logo2

 

 

 

Attuare la riorganizzazione del network distributivo significa ripensare il business aziendale a 360°. Alcuni elementi dell'attività aziendale, però, impattano più di altri sulla configurazione del nuovo network e necessitano di una valutazione utile a indirizzare la riprogrammazione verso lo scenario più consono.

Sono essenzialmente quattro gli elementi dell'attività aziendale da considerare, ovvero:

  • Il livello del servizio offerto, che include l'affidabilità, la frequenza di consegna, la puntualità e il tempo del ciclo distributivo;
  • I costi logistici che comprendono il costo delle aree, quello del trasporto, della manodopera e dei magazzini;
  • Le caratteristiche della merce trasportata, l'eventuale deperibilità e obsolescenza;
  • Le peculiarità della domanda, sia in rapporto ai punti di origine e consegna della merce, sia in rapporto all'eventuale stagionalità delle richieste;
  • Riorganizzare la rete distributiva in maniera efficace ed efficiente significa quindi trovare delle soluzioni capaci di snellire le procedure, massimizzando i livelli del servizio e minimizzando i costi.

Le 7 innovazioni da apllicare al networl distributivo

1. Cross Docking

Con Cross Docking si intende la procedura grazie alla quale la merce, giunta in magazzino, viene scaricata da un mezzo per esser ricaricata sul mezzo che la condurrà al cliente finale. In questo modo vengono azzerati i costi di stoccaggio e movimentazione: la merce transita in magazzino fiscalmente ma non fisicamente.

2. Sales & Operation Planning

Compito del team di S&OP è quello di fornire un indirizzo al management aziendale riguardo le prestazioni delle attività rispetto alla pianificazione finanziaria. Quando si parla di S&OP oggi, quindi ci si riferisce a processi valutativi che coinvolgono tutte le procedure e le tecnologie aziendali, le quali vengono incluse nel Business Plan per fornire al management una previsione dei dati finanziari quanto più vicina possibile alla realtà.

3. Automazione dei magazzini

Automatizzare il magazzino centrale rappresenta un elemento cruciale nella logica della ristrutturazione del network distributivo. Infatti, essa consente non solo di evitare la collocazione errata di merci e materiali, ma concorre a ottimizzare i processi logistici con il conseguente miglioramento delle tempistiche dei flussi. L'automazione dei magazzini, quindi, migliora il servizio aziendale, riducendo i tempi di risposta così come quelli di consegna.

4. Outsourcing dei magazzini periferici

La terziarizzazione dei magazzini periferici può essere una delle soluzioni più efficaci per ottenere una maggior flessibilità dal punto di vista operativo. A migliorare sono anche i servizi offerti ai clienti e i costi aziendali. Un business aziendale può attuare l'outsourcing dei magazzini o delegando l'intero processo logistico a un terzo, capace di mettere a disposizione sia lo spazio di magazzino che la manodopera, oppure optare per ottenere da un partner terzo solo la manodopera, mantenendo il controllo sugli asset predominanti, quali attrezzature di movimentazione e magazzini.

5. Torre di controllo della Supply Chain

All'interno della supply chain la torre di controllo identifica un sistema che gestisce diversi processi sincronizzati e integrati. La torre di controllo della supply chain alimenta la sua attività con dati che provengono non solo dall'interno dell'azienda ma anche dal suo esterno e dalle fonti più disparate. Le torri di controllo, quindi, si configurano oggi come centri di comando mediante i quali è possibile gestire reti di imprese e i rispettivi partner commerciali.

6. Software di supply

Innovazione, integrazione e immediatezza: i software di supply consentono di gestire in maniera completa tutte le attività del business aziendale e di comunicare e collaborare prontamente con i fornitori.

7. Avere un progetto e sviluppare competenze

Una volta definito il progetto di network distributivo è indispensabile sviluppare le competenze indispensabili a tenere insieme la rete. La supply chain necessita di formazione e capacità applicativa nei campi delle Operations, dell'IT, della finanza, del marketing, della gestione delle relazioni e soprattutto dell'innovazione, fondamentale per garantire la competitività ad un'azienda.

 

 

 

 

 

 

Innovazionesupplychain.it è un sito di proprietà di MLC Consulting Srl - Via Stilicone 12 - 20154 Milano - Tel. +39 02.3322.0352 - Fax +39 02.7396.0156 - P.IVA 04914830965 - Web agency