Redazione

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam eaque ipsa, quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt, explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem, quia voluptas sit, aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos, qui ratione voluptatem sequi nesciunt, neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum, quia dolor sit, amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora incidunt, ut labore et dolore magnam aliquam quaerat voluptatem. Ut enim ad minima veniam, quis nostrum exercitationem ullam corporis suscipit laboriosam, nisi ut aliquid ex ea commodi consequatur?

  1. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus
  2. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus
  3. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus
  4. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus
  5. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus
  6. Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus

 

 

http://www.innovazionesupplychain.it Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ruggero Golini - Professore Associato, Università degli Studi di Bergamo
Direttore Percorso Executive in Gestione Strategica degli Acquisti, MIP – Politecnico di Milano

Oggi la comunicazione e la disponibilità d’informazioni è sempre e ovunque e la digitalizzazione dei processi coinvolge già molti ambiti della nostra vita. I trend tecnologici – il cloud, i big data, le app, la comunicazione in tempo reale, gli smart objects, i sistemi cyber fisici ecc – influiscono sempre di più sull’industria e stanno modificando la nostra società.

I macrotrend che stanno cambiando il volto delle imprese poggiano su uno scenario tecnologico dove emerge l’aspetto organizzativo e culturale dell’innovazione. Le tecnologie sono certamente il mezzo, ma per raggiungere risultati, si devono innestare su un modello organizzativo e conseguenti strutture atte a supportarne e sfruttarne le nuove potenzialità.

20170525 tesisquare main

La Supply Chain ai tempi di Industria 4.0. Sarà questo il tema che andremo ad affrontare durante la terza edizione dell’evento “L’Innovazione nella Supply Chain” il prossimo 27 giugno.

Come cambierà la logistica? Possiamo dire con certezza che beneficerà di una ristrutturazione del magazzino e dei processi di riordino.

Approvvigionare il magazzino così come una corretta disposizione dei prodotti in deposito è fondamentale per garantire la sicurezza di un livello di scorte sufficiente per far fronte ai repentini cambi di domanda da parte del mercato.

In un contesto in cui variano velocemente gli assortimenti, il livello della domanda, la numerosità e la complessità delle promozioni, la difficoltà di individuare una corretta disposizione dei prodotti in deposito che tenga conto sia delle esigenze di allestimento degli scaffali sul punto di vendita che della produttività ed efficienza all’interno del magazzino, diventa sempre più frequente e complessa. Inoltre anche il processo di ri-approvvigionamento deve diventare sempre più efficiente ed in grado di anticipare situazioni critiche. Tutto questo ovviamente non può che avvenire in un contesto di Supply Chain Collaboration in cui tutti i vari attori del settore della logistica sono abilitati ad essere parte attiva ed “informata” del processo. In questo contesto anche il processo Industria 4.0 punta molto su concetti di interconnessione secondo protocolli collaborativi e certificati dei vari soggetti della filiera.

In questo contesto, TESISQUARE® ha realizzato a supporto dei propri clienti due soluzioni: TESI WAREHOUSE EFFICIENCY e TESI neXt – D4C.

TESI WAREHOUSE EFFICIENCY

È una soluzione che consente di ottimizzare il processo di definizione del layout delle referenze al picking all’interno dei Centri Distributivi. Tale soluzione, caratterizzata da tempi brevi di attivazione e facilità d’uso, permette di concentrare il tempo del personale di deposito sulla simulazione rapida e flessibile di scenari di layout ottimali, riducendo al massimo il tempo dedicato alle operazioni manuali.
L’obiettivo della soluzione è quello di individuare le anomalie di posizionamento dei prodotti rispetto alle regole stabilite durante le simulazioni e proporre gli spostamenti necessari per migliorare l’efficienza complessiva dell’area analizzata.

TESI neXt – D4C

Si tratta di una piattaforma web, tecnologica e moderna, che abilita alla gestione dei processi di business correlati alla tematica del CPFR (VMI, CRP, Demand Planning, Forecasting, Collaboration, etc.) in ottica multi-device.

L’obiettivo di TESI neXt - D4C è quello di ottimizzare in maniera collaborativa l’approvvigionamento del magazzino e la previsione della domanda, attraverso moduli integrati. TESI neXt - D4C si compone di un Modulo Base, dotato di un motore previsionale, per la gestione di processi trasversali; del Modulo Forecast, per il bilanciamento tra domanda del cliente e piano di approvvigionamento dell’azienda; del Modulo Reorder, che elabora la previsione di consumo e calcola il fabbisogno tenendo conto dei vincoli logistici e dell’andamento dinamico della disponibilità della merce; del Modulo Eventi, che monitora i fattori esogeni che possono influire sulla domanda e di conseguenza sulla sua previsione.

https://www.tesisquare.com/
https://www.tesisquare.com/retail/landing/ottimizzazione-del-layout-di-deposito
https://www.tesisquare.com/Landing/Collaborative-Demand-Planning